Tag: #sensorialbeauty

AEDES DE VENUSTAS

Speakeasy

AEDES DE VENUSTAS

Le persone tendono a pensare che una fragranza sia una cosa intangibile; per obiettare questa percezione vorrei definire la parola “oggetto”. Qual è il significato di un oggetto? Un oggetto potrebbe essere una cosa materiale che può essere vista e toccata; un oggetto potrebbe essere una persona o un qualcosa a cui è diretta una determinata azione o un sentimento. Ma in generale, con oggetto ci si riferisce ad un qualsiasi elemento, sia nel mondo fisico che in quello sensoriale.

AEDES DE VENUSTAS rappresenta degli oggetti olfattivi, in entrambi i mondi, quello fisico e quello sensoriale, onorando il passato, il presente e il futuro dell’arte della profumeria. Proprio come l’arte sfida l’Io, ciò che siamo, le fragranze di AEDES DE VENUSTAS sollevano domande, ci fanno riconoscere il piacere e il turbamento dell’amore, sfidano la realtà, ci fanno sognare, ci fanno credere e pensare che la magia esista, e che potrebbe essere vero che tutto sia possibile, creando nuove visioni… Un nuovo punto di vista.

Ogni giorno lavoriamo duramente per addomesticare la nostra condizione emotiva, attenerci alla routine e normalizzare il tutto, e lavoriamo anche duramente per coltivare la nostra condizione estetica.
Siamo sedotti dalla bellezza in ogni momento – sia che si tratti di un pezzo di storia, come una sontuosa statua barocca o di un pezzo di design elegante e futuristico che dice tutto in modo pulito, chiaro e lucido. Questo mix tra romanzo e tradizione è qualcosa di unico e di molto identificativo in AEDES: una combinazione di entrambi che si bilancia e crea un equilibrio sublime, quasi magico, di forme, stili e profumi. Questi non sono solo profumi, sono oggetti unici da guardare, da toccare… visivamente, olfattivamente, sensualmente, inconsciamente e sensorialmente.

Un oggetto è qualcosa su cui possiamo concentrarci, un oggetto è qualcosa di importante. E quando acquisti qualcosa di artistico, stai acquistando qualcosa di più di un semplice oggetto. Stai comprando centinaia di ore di prove, errori e vittorie; stai acquistando il risultato finale perfetto, un pensiero pulito, stai acquistando una salvezza, l’arte di qualcuno.

Il potere curativo dell’arte non è una fantasia retorica. Le fragranze AEDES DE VENUSTAS devono essere percepite come oggetti d’arte e come profumi che coniugano il futuro giovanile e il passato frivolo, miscele perfette. Qui, la mente potrebbe interrogarsi, ma il cuore sa che una nuova esperienza attende. Per riassumere l’idea del concetto, la saggezza di Robert Henri deve essere qui rivelata: “L’obiettivo non è quello di fare arte, è di essere in quello stato meraviglioso che rende l’arte inevitabile”.

       

Articolo scritto da Julia Ahtijainen – The Frankly Speaking – Tradotto da Essenses